Rimani informato:
Tutte le novità dalla Libreria del Ponte direttamente nella tua casella di posta elettronica.





per autore o titolo



nell'archivio LDP

LDP Blog

27/12/2013
Giorgio Trenti

LE PROPOSTE DI UN AZIENDALISTA
www.aziendalisti.org

                                                              

          Napolitano , Letta e il Parlamento, con la Legge 147 del 2013, hanno assicurato all'economia italiana la stabilità in un baratro senza ritorno.

          Essi hanno fatto tutte le leggi a favore dello Stato: umiliando i cittadini al rispetto di regole autolesioniste. La disoccupazione è stata incrementata, le imprese esposte ai rischi di mercato sono taglieggiate da norme ottuse, la finanza è annichilita.

          Essi non conoscono l'economia, non sanno che le imprese sono la libertà giuridica, civile e morale, non sanno che ci sono entrate pubbliche perchè ci sono imprese. Essi sanno però che il potere si mantiene se si proibisce qualunque cosa.

          Gli imprenditori, vecchi e nuovi, ed i professionisti devono essere completamente liberati, rimuovendo tutti i divieti statalisti. Lo facciamo, con un solo provvedimento che incide a danno dei privilegiati. Una rivoluzione per ottenere subito questi risultati:

A. I pubblici amministratori non possono ricoprire la stessa carica per più di 2 mandati.
B. Per tutte le cariche politiche nazionali e regionali ed amministrative, il sistema
     elettorale è proporzionale.
C. I sindaci ed i presidenti degli enti ed amministrazioni pubbliche, sono scelti dai
     consigli.
D. I dipendenti pubblici sono assunti solo con contratto di lavoro a termine.
E. Sono ammessi i pagamenti in contanti per qualsiasi cifra.
F. Non sono imponibili le perdite e gli utili ottenuti con titoli trattati in borsa.
G. Nel contratto di lavoro i singoli scelgono liberamente le clausole.
H. Sono abrogate le leggi che:
     + irrogano sanzioni amministrative e penali nelle materie: fiscale, ambientale,
        di sicurezza e della concorrenza;
     + limitano la libertà di costruire infrastrutture;
     + concedono agevolazioni alle imprese, alle professioni, alle persone fisiche ed agli
        enti, a carico dello Stato, delle regioni, delle province, dei comuni e di qualunque
        altro Ente, siano esse di carattere tributario, previdenziale o contributivo.
I.   I rifiuti devono essere smaltiti tramite inceneritori.
L. Alle persone fisiche, di cittadinanza italiana, è riconosciuto il diritto alla disponibilità
     di un minimo vitale, sulla base della dichiarazione dei redditi.
M. In tutte le società, la responsabilità dei soci è limitata.
N. Nelle cooperative i consiglieri non possono ricoprire la carica per più di un mandato.
O. Le cooperative che controllano una società di capitali, si trasformano in SPA.

       Per completare lo sviluppo: www.aziendalisti.org/sviluppocompleto.doc

Prof. GIORGIO TRENTI



Indietro

Segnala questa pagina a un amico via e-mail