Aurelio Mustacciuoli – La teoria della forza guardiana

 15,00

Tramedoro Edizioni

193 pagine, 2019

Come affamare il Leviatano statale

Descrizione

È possibile che una democrazia possa rimanere tale se lo Stato diventa pervasivo al punto da soffocare le libertà individuali? È giusto che i cittadini abbiano voce in capitolo sul livello di Spesa Pubblica? Una tassazione che cresce senza limite per finanziare una spesa non esplicitamente approvata, non è in qualche modo illegittima? C’è un modo per invertire la deriva statalista in atto nel nostro paese, che sta avvenendo con la complicità di tutte le forze politiche? Sono queste alcune delle domande che si pone l’autore, che partendo dalla ricerca di una strategia liberale per proteggere la libertà, sviluppa una vera e propria teoria per evitare che una democrazia si trasformi in una dittatura della maggioranza.

La Teoria della Forza Guardiana individua una possibile soluzione per limitare il perimetro di azione dei partiti tradizionali e la degenerazione dello Stato. La Forza Guardiana è l’unica forza cui possono riferirsi con coerenza sia liberali, sia chi liberale non è, ma trova in tale forza e nel suo unico obiettivo, magari temporaneamente, un minimo comune denominatore condivisibile.

La Forza Guardiana non è solo un nuovo attore del gioco democratico, ma è un elemento strutturale e fondante del gioco stesso, in quanto si affianca e dà vigore alla Costituzione come strumento per limitare la deriva autoritaria di uno Stato; deriva che, indipendentemente dal colore politico, è sempre di tipo statalista. La Forza Guardiana diventa così la forza che vuole salvare la democrazia da se stessa.

 

Aurelio Mustacciuoli, laureato in ingegneria meccanica, ha conseguito un MBA all’università Bocconi. Manager e imprenditore del settore Fintech. Studioso di filosofia politica e della Scuola Austriaca di economia, si occupa in particolare del pensiero libertario. Artista per passione.

 

Indice del libro

Presentazione, di Guglielmo Piombini 7
1.  Introduzione 13
2.  La leggenda del liberismo italiano 17
3.  Liberali, unitevi 31
4.  Tutti i partiti italiani sono statalisti 43
5.  Le derive illiberali della democrazia 55
6.  La ricerca di una strategia liberale per l’Italia 71
7.  Una teoria per salvare la democrazia da se stessa 83
8.  La Forza Guardiana: un partito che non è un partito 101
9.  Una strategia Lib+ per il cambiamento sociale in Italia 109
10. Conclusioni: i cinque teoremi della Forza   Guardiana 143
Appendice 149
I.    La fallacia del bene comune in tre passi 151
II.  Quello che non si vede 157
III. Deficit e Debiti statali 161
IV. Risparmio e moneta. Una solida teoria del capitale. 167
V.  Inflazione 179
Bibliografia 185

1 recensione per Aurelio Mustacciuoli – La teoria della forza guardiana

  1. Alessio Piana

    Con “La Teoria della Forza Guardiana” Aurelio Mustacciuoli individua una possibile soluzione per rafforzare la nostra democrazia limitando la degenerazione dello Stato e la sua deriva autoritaria. La Forza Guardiana si configura come un movimento politico allargato che si rivolge a tutti i cittadini, libertari, liberali e anche non liberali, con l’obiettivo di dar loro la possibilità di esprimersi sul livello della spesa pubblica e quindi anche del prelievo fiscale, giunto a livelli insostenibili. L’autore propone anche una riforma costituzionale che tuteli maggiormente i “diritti negativi” e la proprietà privata, e riconosca inoltre il diritto di secessione. Paradossalmente l’effetto potrebbe essere quello di rafforzare l’unità nazionale e la democrazia stessa perché i governanti saranno spinti a realizzare politiche più liberali: concedere più libertà personali ed economiche, abbassare le tasse, semplificare la burocrazia, rilanciare l’economia di mercato.
    Alla Forza Guardiana verrà affiancata anche l’attività editoriale Lib+ per diffondere la consapevolezza delle idee liberali.
    L’appendice finale del libro è anche un piccolo ma prezioso manuale di economia: illustra con notevole efficacia i principi fondamentali della Scuola Austriaca di economia.

Aggiungi una recensione