Frank Chodorov – L’imposta sul reddito. La radice di tutti i mali

 12,00

Un saggio radicalmente antistatalista del più brillante esponente della Old Right americana

  • 112 pagine, traduzione di Luigi Degan
  • Editore: Leonardo Facco, goWare,
  • Finito di stampare il 22 novembre 2019

Descrizione

L’imposta sul reddito è un classico della letteratura politica americana. Secondo l’autore l’introduzione dell’imposta sul reddito nel 1913 ha minato, più di ogni altro cambiamento legislativo, le fondamenta dell’americanismo: i diritti individuali.

A seguito dell’approvazione di questo emendamento, scrive Frank Chodorov, «Gli Stati Uniti d’America non sono più la terra della Dichiarazione d’Indipendenza». L’imposta sul reddito, infatti, è diversa dalle altre forme di imposizione fiscale in quanto nega, in radice, il diritto di proprietà privata e presuppone un pervasivo controllo del governo su tutte le attività umane.

Oltre al saggio di Chodorov, il testo comprende l’introduzione dell’ex commissario dell’Internal Revenue Service J. Bracken Lee, un ricordo di Chodorov scritto da Murray Rothbard, e una biografia scritta da Aaron Steelman.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Frank Chodorov – L’imposta sul reddito. La radice di tutti i mali”